Profilo
Servizi e Prodotti
lenti giornaliere
Lenti ricambio frequente
Lenti professionali
Ortocheratologia
Esami di controllo
Attrezzature
Contatti
Lo specialista risponde
Links
Home page
 

Profilo

CHI E’ L’OPTOMETRISTA?
L’optometrista è un professionista sanitario non medico che svolge la sua attività nel campo dell’ottica fisiologica, della refrazione, delle lenti a contatto e della rieducazione visiva.
L’optometria, per quanto non sia ancora normata in Italia, non è una professione nuova, ma nel Nord America, dove è nata, vanta una storia di cento anni. Dove gli optometristi sono riconosciuti e la formazione avviene nelle università, il lavoro di oftalmologi e optometristi avviene in stretta collaborazione, senza sovrapposizione di ruoli. La loro attività ha permesso uno straordinario sviluppo della ricerca nel campo dell’ottica fisiologica, delle scienze visive e delle lenti a contatto.
In Europa l’optometrista ha una formazione universitaria ed è un professionista autonomo. Nella maggior parte dei paesi dell’Unione Europea (Gran Bretagna, Irlanda, Spagna, Olanda, Germania, Danimarca) e in tutti i paesi di cultura anglosassone (oltre che UK, anche USA, Canada, Australia, Nuova Zelanda, Sud Africa e altri) l’optometria è separata dall’oftalmologia e dall’ottica e non esiste un accorpamento di funzioni. L’optometria è una realtà largamente diffusa nei paesi della Comunità Europea, ciò ha reso necessario pensare ad un Diploma Europeo in optometria per ovviare alle necessità di mutuo riconoscimento di titoli fra i paesi membri (Direttiva CEE 89/48, relativa ad un sistema generale di riconoscimento dei diplomi di istruzione superiore che sanzionano formazioni professionali di una durata minima di tre anni).
Gli optometristi che svolgono attualmente la loro attività in Italia sono ottici, che hanno conseguito una laurea in optometria in una università italiana o straniera o che hanno seguito un corso di specializzazione in optometria presso un istituto regionale o privato. Una recente sentenza della Corte di Cassazione (Udienza pubblica dell’11 aprile 2001; n. 42895/2001 ruolo generale; numero sentenza 595) ha sentenziato che l’optometria in Italia è una professione non vietata e quindi libera, distinguendola dalla professione medica e da quella di ottico.

L’optometria è una professione sanitaria non medica fondata su conoscenze fisiche e biologiche. Ha come obiettivo il trattamento dei difetti visivi con mezzi ottico-fisici ed, in genere, il miglioramento delle funzioni visive con tecniche non mediche, escludendo cioè l’uso di farmaci e di interventi chirurgici. L’attività optometrica comprende: 1) la determinazione e la valutazione dello stato refrattivo dell’occhio ed altre condizioni fisiologice e funzionali necessarie alla visione; 2) il riconoscimento di anomalie oculari; 3) la determinazione delle misure ottiche correttive; 4) la selezione, il progetto, la fornitura e l’adattamento degli ausili ottici; 5) la preservazione, il mantenimento, la protezione, l’aumento ed il miglioramento delle performance visive. (Definizione dell’ International Optometric and Optical League)

DA WIKIPEDIA

<< indietro

 
Sito ufficiale - AIOK
EurOK - Accademia Europea di Ortocheratologia
Sito ufficiale - HORUS